Razzia di beni cosmetici, atto secondo: Lush!

Ciao ragazze! Oggi seconda puntata dedicata alla mia scorribanda di razzie cosmetiche.

Come accennavo ieri sono stata anche da Lush; dato che avevo raccolto cinque barattolini neri, usufruendo della loro promozione perenne che se li riporti in negozio lavati e asciugati ti danno in omaggio una maschera fresca full size, ho preso Settimo Cielo e ne ho approfittato anche per acquistare uno shampoo solido – Atlantide – e il mio ormai fedele-chi-ti-molla-più balsamo solido Jungle. La commessa del negozio di Catania, molto gentile, mi ha anche dato due campioncini: un sapone – Adamo ed Eva – e lo shampoo solido Morbidone al Cocco 🙂

 CAM00285

Poiché non riesco a stare nella pelle e devo provare subito i prodotti che acquisto, stamattina mi sono messa di buona lena e ho approfittato della bella giornata per rilassarmi. Una bella doccia purificante col sapone Adamo ed Eva che profuma divinamente di fichi. Passando il pezzetto di sapone (essendo un campioncino pesa più o meno 15/20 grammi) sulla spugna esfoliante a pompon (quella fatta di microrete morbidissima e che si pulisce in un lampo dalla schiuma residua) fa una bella schiuma morbida, corposa e molto profumata. Sulla pelle l’effetto è avvolgente e come tutti i saponi solidi si risciacqua in un lampo sia dal corpo che dalla spugna. Peccato che l’effetto dell’odore duri poco, una volta asciugatami si percepiva appena, però la pelle resta comunque morbida e setosa e non tira, probabilmente perché fra gli ingredienti di questo sapone troviamo in pole position olio di colza, olio di cocco, decotto di fichi, glicerina vegetale e aloe, quindi è molto delicato, emolliente e idratante. Sarebbe ideale per quelle persone che non amano spalmarsi creme e burri dopo la doccia. Nel complesso, promosso.

CAM00293

Adamo ed Eva (marroncino) e Morbidone al Cocco (bianco)

Dopo lo step doccia, dato che avevo il viso coi pori ben aperti per via del vapore, ne ho approfittato per una bella maschera di pulizia profonda in tutta dolcezza e ho testato Settimo Cielo. Appena ho aperto il vasetto (che va tenuto in frigo perché il composto non contiene conservanti), il mio naso è stato invaso da un forte odore di miele ed erbe. A me l’odore è piaciuto tanto, ma essendo forte ad alcuni potrebbe dare fastidio, soprattutto se detestano il miele. La maschera si presenta di un color giallo pallido e di consistenza densa e un po’ granulosa. Stendendola sul viso è piacevole l’effetto freddo dato che è stata in frigo; la consistenza è duretta ma non si fatica troppo a metterla in posa e ha un effetto scrub per via della presenza della polvere di guscio di mandorle. L’odore, a parte di miele ed erbe, una volta addosso rilascia anche note d’agrumi amarognoli, per via del succo di lime che contiene, molto piacevole se il tipo di fragranza piace. l’ho tenuta in posa una buona mezzora e contenendo caolino (argilla bianca) come ingrediente principale, si è seccata sul viso facendo la classica crosticina. Si toglie facilmente con acqua tiepida e se la si massaggia ancora un po’, l’effetto scrub pulisce ancora più in profondità. Una volta sciacquata via, la pelle resta morbidissima e liscia come il sedere di un bimbo, ben idratata e profumata. Anche se come ultimo passaggio ho applicato siero e crema idratante, la cosa che mi ha stupito di più è che a distanza di tre ore dall’applicazione sento ancora l’odore di miele ed erbe sulla pelle *_* è buonissimooo!!!

 CAM00287

Di Jungle ho già parlato in un post precedente però torno a dire che districa meravigliosamente i capelli e non li appesantisce, lasciandoli leggeri, puliti e profumati di frutta. Non ha l’effetto “viscido” che solitamente hanno i balsami siliconici e potrebbe sembrare duretto da stendere essendo solido. In effetti la stesura sui capelli non è semplicissima e devi perderci un po’ di tempo, però ne vale la pena se non andate di fretta. Va lasciato agire un paio di minuti, il tempo di insaponarvi addosso e risciacquarvi, poi pettinate e risciacquate la chioma. Coi capelli ricci che ho, è il balsamo senza siliconi migliore che finora abbia provato e siccome mi trovo bene penso che difficilmente cambierò. Magari se Lush abbassasse il prezzo del Big II (altro balsamo solido), potrei fare un pensierino per provarlo, ma 15 euro per 100 grammi, onestamente mi sembrano un tintinnino troppi.

CAM00295

Per la review di Atlantide e del campioncino di Morbidone al Cocco, dovrete attendere un po’ dato che ho ancora mezzo panetto di shampoo solido New da utilizzare. Sono molto curiosa di entrambi, soprattutto per il fatto che Atlantide contenga sale marino e alghe che dovrebbero dare brillantezza ai capelli e ai miei serve tanto quella botta di vita in più dato che sono colorati e perennemente stressati. Di Morbidone al Cocco mi stuzzica il prezzo dato che costa poco più di sei euro per 100 grammi, ma l’odore non mi dice gran che, è un po’ troppo blando per me che amo i profumi intensi. Il campioncino mi schiarirà sicuramente le idee, magari poi mi piace e lo comprerò in futuro…

CAM00294

Per ora finisco il mio amatissimo New alla cannella che è già alla conclusione del suo terzo mese di utilizzo sfrenato e ancora potrò farcene almeno altri due; durano una vita questi shampoo e i capelli li lavo tre volte a settimana. costano un po’, ma rendono tanto e bene. Vi dirò più avanti cosa ne penso di questi altri due.

A domani col terzo capitolo della saga!

Ginger

4 thoughts on “Razzia di beni cosmetici, atto secondo: Lush!

    • Ciao Pandora!
      mi fa piacere che tu sia passata di qui 😉
      Sentiti pure libera di commentare tutto ciò che ti va ^^

  1. Pingback: white whall

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.