Dietro un grande makeup, c’è sempre… un buon fondotinta!

Alla base della buona riuscita di un makeup per qualsiasi occasione, che sia un’uscita fra amici, una serata di gala o una giornata in ufficio, c’è sempre lui: il fondotinta. Quello strumento/bacchetta magica che con un tocco fa sparire difetti & difettucci e che ci dona l’aspetto pelle liscia come una pesca. E qui sorge il dubbio amletico: come faccio a scegliere quello più adatto a me? E lì entra in gioco la lettura di topic specifici, il consiglio dell’amica di turno, della commessa della profumeria che dovrebbe saper “leggere” il tipo di pelle della cliente ecc…

Se vogliamo affidarci a noi stesse, dato che poi in linea di massima ci trucchiamo da sole, è bene essere a conoscenza di alcune tips utili e sulla scelta e sulle varie tipologie di fondotinta esistenti.

 fondotinta_sante

Veniamo al punto fondamentale: la scelta del colore giusto. Ogni carnagione ha non solo una certa tonalità, dalla più chiara alla più olivastra a quella etnica, ma anche un determinato sottotono caldo o freddo, che può andare dal giallo delle pelli mediterranee al rosato di quelle nordiche.

Il tono della pelle è più che evidente, ma capirne il sottotono può essere a volte ostico.

Per una lettura veloce, basta guardare il colore delle proprie vene sul polso e sul collo: se esse risultano essere blu, il sottotono della pelle sarà freddo (quindi sul rosa); se le vene appaiono verdi, il nostro sottotono sarà caldo (quindi sul giallo). Il colore non vi sembra né blu, né verde? Il sottotono della vostra pelle sarà neutro e a volte dovrete mescolare più colori di fondotinta per ottenere la nuance giusta.

Un test del colore del fondotinta va effettuato fra mascella e collo, ove la pelle è più sottile e si nota di più l’eventuale stacco di colore. Anche l’interno del polso è un punto valido, soprattutto se non avete a disposizione uno specchio o un’amica che vi dia un’occhiata, ma è sempre preferibile fare il test su viso-collo per essere più precisi.

Scelto il colore, che deve fondersi perfettamente con la vostra pelle, è il turno della formulazione: minerale in polvere, liquido, compatto, compatto cipriato, bb cream.

fondotinta

Il tutto dipende sia dai propri gusti personali che dalla tipologia di pelle (se grassa, secca, mista, sensibile, ecc.). In inverno c’è chi preferisce optare per le formulazioni cremose, dal maggiore comfort e che donano un’idratazione maggiore rispetto a quelli compatti o minerali; e c’è altresì chi per mancanza di tempo o per via di pelli grasse o miste preferisce usare i minerali o i cipriati, che non necessitano il passaggio “obbligatorio” di cipria per fissare il tutto.

Quel che è certo è che qualsiasi tipo di pelle si abbia, essa va protetta con un buon idratante che contenga un filtro solare (anche nei mesi più freddi, perché il buco nell’ozono non va in vacanza!) onde evitare la formazione di macchie, anche se in commercio esistono molti fondotinta che contengono già un fattore di protezione (di solito Spf 15 o 20).

fontotinta-truccominerale

Per trovare il fondotinta ideale occorre provarne diversi e in questo caso chiedete in profumeria dei campioncini: sono fatti apposta per testare e capire quale prodotto si addice di più alla nostra pelle, quindi vale la pena chiedere e provare prima di fare un acquisto che delle volte può essere anche abbastanza esoso per le nostre tasche 🙂

Il fattore copertura, altro cruccio della base perfetta. Distinguiamo principalmente tre tipi di copertura: high coverage (coprenza alta), medium coverage (coprenza media) e light coverage (coprenza leggera). Anche qui tutto dipende dai gusti personali, ma a mio parere se non si hanno gravi problemi di pelle tipo acne evidente o couperose, è meglio non esagerare: meglio un’imperfezione appena visibile che un mascherone di cera sulla faccia che ci rassomigli più a Barbie che ad un fiorellino appena sbocciato. Poi, i gusti sono gusti. Un fondotinta a coprenza modulabile sarebbe sempre meglio, in modo da coprire adeguatamente le zone che necessitano un’attenzione maggiore e dare appena un tocco sulle altre aree (un fondo minerale è ad esempio abbastanza modulabile ed essendo in polvere tende a lasciare meno chiazze rispetto ad uno fluido).

 fondotinta-tipologie

Per Qualsiasi coprenza si opti è in ultimo fondamentale sfumare bene all’attaccatura del capelli, sulle orecchie, collo e decolleté: ho visto ragazze truccate da pseudo professionisti cui si vedeva lo stacco tra fondotinta/cipria/terra e l’attaccatura dei capelli e devo dire che l’effetto era pessimo…quindi attenzione.

Con l’arrivo della bella stagione, che speriamo non tardi molto, sarebbe bello lasciare la pelle respirare quanto più possibile. detersione-quotidiana-della-pelleÈ buona norma quindi curare la propria pelle ricordandosi di struccarsi bene ogni sera con prodotti specifici e non aggressivi: una buona detersione è alla base di una pelle priva di impurità e meno impurità significa anche meno impiastricciamenti sul viso 🙂

Dopo la detersione quotidiana, applicate una buona crema riequilibrante in modo da ricaricare la pelle di tutte le vitamine e minerali necessari a essere sempre bella e splendente il mattino seguente. Infine attenzione nella scelta di qualsiasi cosmetico: meno schifezze contiene, meno brufoli e punti neri avrete, più sana sarà la vostra pelle. Non sono una fanatica dell’INCI, ma se un prodotto che deve nutrire la mia pelle non contiene siliconi, petrolati ecc. è sempre meglio! 🙂 pelle-perfettamente-detersa

Detto questo, buona ricerca del prodotto giusto per voi!

Ginger

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.